sabato 5 febbraio 2011

Pannelli solari galleggianti, come fiori di loto

Sono partiti ad Avetrana i lavori per la costruzione del Progetto Loto, un nuovo tipo di impianto fotovoltaico galleggiante, che prende il nome dalle piante acquatiche. E' il secondo secondo in Italia (l’altro, realizzato sempre dalla ditta Daiet di Cisternino, si trova a Solarolo, in provincia di Ravenna - nella foto) e il primo in pugli, altri esempi si di questo tipo si trovano in Giappone, Emirati Arabi, Scozia, California. Dietro quest'opera ci sono tre anni di ricerca, la piattaforma gallegiante è in plastica e sopra le sono stati posti dei moduli fotovoltaici e una passerella per consentire le operazioni di manutenzione. L’isola quadrata coprirà una superficie di 255 mq sulla quale saranno disposti 90 moduli in silicio policristallino per una potenza massima di 19,80 Kw.

Nessun commento: